domenica 29 luglio 2018

N.1_Alici Fritte


"Pareno strisciulelle d’acqua ‘e mare !
Verde smeraldo si so’ fragulelle,
spruzzate ‘argiento dint’a na spasella
luceno p’ ’a frischezza e p’ ’o culore.
Si so’ cchiù grosse, so’ alice ‘e sperone,
accussì blù ca pareno pittate
comme, chi sa, ll’avessero pittate
mmane d’artista ‘e nu…decoratore.
I’ me fermavo spisso addu Luigione:
me ‘ncantavo a guardà ‘sta piscaria
ch’assumigliava a na giujelleria…
tant’era ‘o bbene ‘e Ddio ca se vedeva.
Ll’acqua scurreva ‘a tanti ffuntanelle.
sciuliànno ‘ncopp’â lastra d’ ’o bbancone
(na lastra ‘e marmo ca nun fa ‘mpressione
pecchè era vivo chello ca ce steva)
Ll’evera ‘e mare tutt’arravugliata
ê vvote cummigliava quase apposta
ciefàre, auràte, spigole, raoste.
saraghe, triglie ‘e morze e tutt’’o riesto.
Po' , tra na fronna e n’ata, ’o pesce ‘e taglia
cacciava n’uocchio lustro e ‘nsanguinato
comme pe ddì:« mo mmo m’hanno piscato !
Te paro muorto, ma so’ vivo ancora !»
Vuje che vulite ‘a mme? forse so’ fesso…
ma addò c’è gusto, hub ce sta perdenza…
V’ ’o ddico sotto voce, ’ncunfidenza,
ca preferisco ‘alice…E ch’aggio ‘a fà ?
Me piaceno ‘nturtiera, ’ncopp’ ’e ppizze,
spinate c’ ’o limone, si è zucuso,
ma chelle ca so’ proprio ‘e cchiù sfezziose,
a vverità..songo ll’alice fritte.
Ll’affierre cu ddoje ddete , capa e coda,
t’ ’e passe ‘nnanz’’o musso dritte, dritte
e comme si sunasse n’urganetto
siente musica ‘e mare ‘mmocca a tte.
Siccomme ‘o mare a mme me piace assaje
ve cerco sulamente nu favore:
Nun me purtate sciure quann’i’ moro,
nun appicciate lluce nnanz’â nicchia…
Voglio sentere addore ‘e chistu mare
( pure ‘int’’o testamento ll’aggio scritto)
Pirciò vv’ ’o ddico ‘a mo , ma zittu zitto
«Purtateme nu piatto ‘alice frltte ! »"
di G.Cangiano


Ingredienti:

800 gr di alici
farina q.b.
olio per friggere
sale q.b.


Preparazione:

Pulite le alici eliminando la testa e le interiora. Lavatele velocemente sotto l'acqua corrente ed asciugatele. In una padella capiente fate scaldare abbondante olio.  Mettete della farina in un sacchetto di plastica, mettete anche le alici e ben chiuso scuotete cosi' da ricoprire completamente le alici. Prendetele e mettetele su un piatto eliminando la farina in eccesso (eventualmente passandole in un setaccio). Quando l'olio avrà raggiunto la temperatura friggete le alici fino a doratura, mettetele su un piatto da portata e salatele. Servite calde.

2 commenti:

  1. Non amo tanto le acciughe, ma devono essere buone, michelaencuisine

    RispondiElimina
  2. Le adoro ma non le ho mai preparate. Grazie per la ricetta!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails