sabato 25 giugno 2011

lezioni di dialetto - napoletani in cucina

In cucina appeso al muro c'e' la sporta, un grosso cesto per portare frutta e verdura ( esiste il detto, tien cchiu' corn tu 'ca 'na sporta e' maruzze, hai piu' corna tu che un cesto di lumache). Appese alla piattaia c'e' la votapescia, ovvero il mestolo forato per giarare 'int 'a tiella, la padella, i fritti (pesce, zeppulelle, scagnozzi di polenta, palle 'e ris, panzarotti....tutto buonissimo), diverso dai cuppini, il mestolo normale di varie dimensioni. Una volta pronti, i fritti vanno serviti int 'o cuoppo, il cartoccio di carta avvolta a forma di cono destinato a 'nzivarsi, cioe' ungersi. Chi frigge di solito co' 'n 'uocchio frie 'o pesce e co' nat guard 'a gatta, e' attento alla gatta in agguato. Scaurate, bollite, si fanno le verdure: 'a scarola, 'e friarielli (sono piu' buoni soffritti). Sempre sulla piattaia ci sono i piatti chiani e funni, piani e fondi e c'e' sempre un piatto singhiato, con una piccola crepa; c'e' anche la zuppiera singhiata. La sciuscella e' la carruba, 'o purtuvallo e' l'arancia, 'o cucuzziello e' la zucchina,'a pastenaca e' la carota, 'a cresommola e' l'albicocca, 'a cerasa e' la ciliegia, 'a lagnasanta e' il cachi, 'o cachisso (da cui cachisso 'nzuarato) , accio e' il sedano e vasinicole e' il basilico.


La frutta si ammunna, cioe' si leva la scorza, la buccia.
A fine pasto non puoi lasciare 'o murzo d'a crianza, l'ultimo boccone: fernisci e fatt a' scarpett.
Dopo mangiato scutuleia 'o mesale, scuoti la tovaglia, astuiet 'o muss, pulisci la bocca, ietta 'o pane sereticcio, raffermo.

7 commenti:

  1. Classica la foto, cos'era Miseria e Nobilta' o qualcosa del genere? L'ho visto eoni fa!!! Grazie per la lezione di dialetto, robabilmente mi scordero' tutto in poche ore, ma ammunna magari mi rimane in mente :-)

    ciao
    A.

    RispondiElimina
  2. Il dialetto napoletano mi è sempre stato molto simpatico e diversi termini sono assai simili al mio dialetto abruzzese. Mitica quella foto di Totò ^__^ Ciao, buona settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Casissima Federica voflio precisare che il napoletano non è un dialetto ma una lingua vera e propria con tanto di grammatica minuziosa.

      Elimina
  3. WoW full immersion ^_^ grazie!

    RispondiElimina
  4. adoro leggere il ns dialetto...Grazie!!

    RispondiElimina
  5. bellissimo il nostro dialetto.. grazie ;)

    RispondiElimina
  6. Voglio, esigo, pretendo, un corso privato di dialetto gastronomico. Un post divertente e originale. Un bacione, Pat

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails