giovedì 28 luglio 2011

Ravioli capresi

Cucinare "alla caprese"

La cottura della pasta "al dente" significa che la pasta deve essere scolata circa 1-2 minuti prima rispetto al tempo di cottura indicato sulla confezione. In questo modo continuerà la sua cottura mentre verrà condita, ed eventualmente saltata in padella, in modo da non servirla scotta.

L'olio per il condimento è rigorosamente Olio d'Oliva o Olio Extra Vergine d'Oliva.Le erbe aromatiche indicate sono utilizzate fresche: in ogni casa di Capri c'è un angolo del balcone o del terrazzo dedicato alla coltivazione delle piantine di basilico, prezzemolo, etc.

Il Parmigiano Reggiano grattugiato è un condimento che viene servito a parte a tavola e aggiunto a piacere spolverandolo sui primi piatti a base di carne o verdure.

Ravioli I ravioli, ripieni di caciotta e parmigiano e aromatizzati con la maggiorana, sono il piatto tipico caprese per eccellenza. Preparati in tutte le case seguono antiche ricette tramandate da generazioni. Ghiotto primo piatto per adulti e bambini, i ravioli si possono condire con sugo di pomodoro fresco o con burro fuso e salvia, o friggerli e servirli come antipasto.

Per la preparazione bisogna disporre la farina a vulcano e al centro aggiungere l'olio d'oliva e l'acqua bollente. Lavorare fino ad avere una pasta compatta.In una scodella sbattere le uova e aggiungere la caciotta, il parmigiano e la maggiorana. Stendere un quarto del panetto di pasta, sulla spianatoia infarinata, con il matterello. Su metà sfoglia adagiare delle palline di ripieno, dosando con un cucchiaino da caffè, distanziandole circa 6 centimetri l'una dall'altra. Prendere l'altra metà della sfoglia e sovrapporla alla prima coprendo le palline. Procedere alla separazione dei ravioli incidendo intorno a ogni pallina con l'apposito stampino o con un bicchiere dal diametro di 4-5 centimetri.

Al termine delle operazioni mettere da parte i ravioli, senza sovrapporli, su un piano infarinato o su alcuni strofinacci puliti.Procedere allo stesso modo con la restante pasta. Cuocere in acqua bollente per cinque minuti, condire con il sugo di pomodoro fresco (ved. Chiummenzana), parmigiano e una foglia di basilico.Altrimenti friggerli in olio bollente fino a che la pasta diventa dorata e servirli caldi.

Ingredienti per 4 persone

  • Per la sfoglia: 500 gr. farina '00', 2 cucchiai d'Olio d'Oliva, Mezzo litro d'acqua bollente
  • Per il ripieno: 300 gr. Caciotta di Sorrento rafferma grattugiata, 2 uova, 200 gr. di parmigiano grattugiato, Maggiorana
  • Per il condimento: Sugo di pomodoro fresco, Parmigiano grattugiato, Basilico fresco, Olio d'oliva

3 commenti:

  1. che bella ricetta, sembrano molto buoni. Ciao e buon we

    RispondiElimina
  2. Davvero interessante, grazie per averla condivisa ;)

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails